VOLLEY VICENZA 05.03.2020
Sorelle Ramonda – Sassuolo 1-3

 

DA UFFICIO STAMPA DEL

“MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY”

Montecchio Maggiore, 5 marzo 2020

Sorelle Ramonda Ipag: lascia tre punti a Sassuolo

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO – GREEN WARRIORS SASSUOLO 1-3 (25-22, 23-25, 19-25, 19-25)

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Scacchetti 4, Carletti 14, Battista 6, Trevisan 10, Bovo 4, Bartolini 7, Zardo (L), Oggioni, Frison 3, Tosi 4, Rosso, Barbiero. All. Alessandro Beltrami.

GREEN WARRIORS SASSUOLO: Scognamillo (L), Falcone, Malual Adhuoljok Jhon 3, Zojzi, 4 Fucka, Ghezzi 1, Garzaro 14, Cvetnic 30, Mambelli 15, Fava 6, Pasquino, Galletti 4. All. Enrico Barbolini

ARBITRI: Cecconato L.- Sessolo M.

NOTE – Spettatori 0. Green Warriors Sassuolo: 7 Ace, 11 Battute sbagliate, 8 Muri; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio: 4 Ace, 6 Battute sbagliate, 11 Muri.

In un’atmosfera surreale si è giocata oggi il recupero della quarta giornata della Pool Salvezza tra Sorelle Ramonda Ipag e Green Warriors Sassuolo. Senza il supporto del proprio pubblico (la partita è stata giocata a porte chiuse per l’attuale crisi sanitaria) le castellane perdono per 3-1 contro il fanalino di coda.

Inizia Battista in battuta ed è subito punto Montecchio con un muro di Bovo. Dopo un primo sprint delle padrone di casa, le avversarie si riportano in parità con un ace di Cvetnic (8-8). E’ Battista con un attacco lungo da posto quattro che riporta la sua formazione nuovamente in vantaggio (11-9). Sul 13-10 coach Barbolini chiama time out. Trevisan sigla il + 4 Sorelle Ramonda Ipag (16-12) e Bartolini stampa un muro su Fava per il diciannovesimo punto (19-16). Frison entra in battuta e le avversarie si riportano sotto 20-19 con un attacco da seconda linea di Cvetnic, che costringe Beltrami a chiamare time out. Si gioca punto a punto ma Bartolini chiude il set 25-21 con un primo tempo.

Parte bene Montecchio (3-1) con una schiacciata di Trevisan e sul 4-1 coach Barbolini richiama le sue ragazze. Dilaga senza problemi il Sorelle Ramonda Ipag (8-2) con Zardo e Oggioni che supportano egregiamente la difesa. Carletti sgancia una bomba imprendibile da seconda linea (10-4) e Bovo castiga con una free ball Sassuolo dopo un lunghissimo scambio (15-8). Sul 18-10 entra Tosi al posto di Carletti. Sul 19-13 Bartolini cade male su una caviglia ed è costretta a lasciare il campo, sostituita da Frison. Bovo ferma nuovamente i potenti attacchi di Cvetnic (21-15), ma le avversarie cercano la rimonta arrivando a pareggiare 21-21. Beltrami a questo punto è costretto a chiedere time out, ma la situazione non migliora tanto che Sassuolo si porta a +2 (21-23). Il set termina a favore del Green Warriors Sassuolo 23-25.

Il terzo set è all’insegna della parità (5-5) con il Sorelle Ramonda Ipag che sembra patire le avversarie andando sotto 5-7. Carletti riporta la situazione in parità (8-8). Frison è vincente al centro (10-10), ma Sassuolo mette nuovamente la testa avanti ed è time out per Beltrami. E’ Scacchetti con un ace che riporta il punteggio in parità (15-15). Sul 18-18 entra Barbiero al posto di Scacchetti per alzare il muro e Beltrami chiama la sua seconda sospensione sul 18-20. Il Sorelle Ramonda Ipag fatica a reagire e il parziale si chiude 19-25 per Sassuolo.

E’ subito 2-0 con un muro di Frison, ma le avversarie recuperano subito lo svantaggio e si portano 2-3. Sul 4-7 Beltrami inserisce Tosi per Battista e subito dopo chiama time out. Le avversarie macinano punti senza resistenza da parte delle castellane che si trovano sotto di sette lunghezze (9-16). Tosi mette fine a una serie positiva di Sassuolo (10-19). Il Sorelle Ramonda Ipag prova a reagire (14-19) ed è la volta di Barbolini di interrompere il gioco. Si chiude, dopo un ultimo impeto d’orgoglio delle padrone di casa, il set 19-25 per Sassuolo.

A fine match così commenta Alessandro Beltrami:

“Non abbiamo giocato una buona partita. Molte ragazze si sono allenate a rango ridotto in queste settimane, causa alcuni piccoli infortuni. Abbiamo certamente dei problemi fisici, ma altrettanto siamo consapevoli che ci dobbiamo fare i conti. Fino a metà del secondo set, poco dopo l’infortunio occorso a Bartolini, abbiamo giocato abbastanza bene, facendo anche di necessità virtù, ma poi c’è stato il tracollo che non so nemmeno ben commentare. Lavoriamo su alcuni concetti da tutto l’anno e, fino ad ora, le formazioni che ci hanno battuto, hanno sempre puntato molto sulla loro grinta aggredendoci, facendoci perdere alcune sicurezze e infine colpendo un “animale ferito”. Gli altri riescono spesso ad adottare soluzioni furbe, mentre noi vogliamo sempre risultare belle da vedere, cercando soluzioni complicate, ma che non portano il risultato sperato. Da un lato capisco la nostra inesperienza, dall’altro però siamo a marzo e alcune cose le dovremmo già aver acquisite. Non riusciamo ad essere costanti, alterniamo partite in cui riusciamo ad essere ciniche e ad affrontare le difficoltà che ci si presentano, con altre in cui ci facciamo atterrire e giochiamo senza entusiasmo. Ci sono ancora sette partite da giocare e ciò che dobbiamo fare è continuare a lavorare sul nostro potenziale”.

VOLLEY VICENZA 26.12.2019
Sorelle Ramonda – Delta Informatica

 

DA UFFICIO STAMPA DEL

“MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY”

Montecchio Maggiore, 26 dicembre 2019

Al Pala Ferroli di San Bonifacio, il Sorelle Ramonda Ipag sconfitto 1-3 dal Trentino Rosa

Ramonda Ipag Montecchio 1

Delta Informatica Trentino 3

RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bartolini 10, Scacchetti 4, Carletti 26, Trevisan 14, Bovo 4, Battista 11, Zardo (L), Oggioni, Frison, Tosi, Barbiero. Ne. Rosso. All. Beltrami.

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Piani 30,  Cosi, Moro (L), Fondriest 12, D’Odorico 8, Barbolini 4, Moncada, Furlan 11, Melli 14, Berasi. Ne. Giometti, Vianello (L2). All. Bertini.

Arbitri: Cecconato e Clemente

Parziali: 23-25, 25-23, 24-26, 20-25

Note. Spettatori: 950. Impianto: PalaFerroli. Durata set: 32’, 28’, 30’, 26’; totale 1h 56’. Montecchio: battute sbagliate 6, vincenti 4, muri 14. Trentino: battute sbagliate 8, vincenti 5, muri 10. Ricezione: Montecchio 46%, Trentino 54%. Attacco: Montecchio 27%, Trentino 33%.

Il Sorelle Ramonda Ipag Montecchio Maggiore perde 1-3 la sfida contro le prime della classe del Trentino, alla prima uscita nella bella cornice del Pala Ferroli di San Bonifacio. Coach Bertini mette in campo, Melli-D’Odorico schiacciatrici, Fondriest-Furlan al centro, Piani-Moncada opposta-palleggiatrice, Moro libero, mentre Alessandro Beltrami schiera Bovo-Bartolini al centro, Trevisan-Battista in banda, Scacchetti-Carletti palleggiatrice-opposta, Zardo libero.

Comincia fortissimo il Trentino Rosa che si porta in vantaggio 2-4. Un attacco in fast di Bartolini accorcia le distanze a -1 (4-5), ma sul 4-6 Beltrami chiama il primo time-out. Un muro ben coordinato Bovo-Battista ferma Piani (6-10). Trevisan beffa la difesa avversaria con un pallonetto dietro il muro (9-13). Sul’11-13 Bertini chiama time out, ma pian piano Il Sorelle Ramonda Ipag riprende terreno e si porta sul 13-14. Trento allunga ancora e Beltrami chiama il secondo time out (14-17). E’ Carletti a recuperare il servizio con un attacco da seconda linea (15-18). Sul 19-20 avviene purtroppo un infortunio a Moncada che la costringe ad uscire dal campo, sostituita da Berasi. Il gioco riprende e le castellane raggiungono il pareggio con un ace di Carletti. Entra Frison in battuta sul 23-24 che però sbaglia il servizio e il set si conclude 23-25.

Il Sorelle Ramonda Ipag inanella quattro punti consecutivi, grazie anche alle difese precise di Zardo (4-0) e Bertini interrompe il gioco. Oggioni è su ogni pallone e Carletti ferma con un muro a uno Melli (5-2). Scacchetti vince un grintoso contrasto a muro (7-5). Battista mette palla a terra (10-6) e il sedicesimo punto porta la firma di Carletti (16-11). Sul 18-15 Beltrami ferma il gioco cercando di rallentare l’ascesa di Trento. Carletti chiude 25-23.

Parte all’insegna dell’equilibrio il terzo parziale fino al 4-4 che poi vede però l’allungo di Trento 4-8. Battista accorcia le distanze 7-11 e Carletti mura Barbolini (8-11). Zardo difende un pallone impossibile a una sola mano e Trevisan ferma a muro Piani (12-13). Dopo l’ace di Battista Bertini chiama time out (12-13). Completa la rimonta Bovo con un muro su Barbolini che lascia il posto in campo a D’Odorico. Carletti bombarda da zona due e porta il Sorelle Ramonda Ipag a +3 (16-13). Sul 21-19 entra Giada Barbiero. Il Trentino Rosa riagguanta il pareggio sul 22-22 e chiude poi ai vantaggi 24-26.

Il Sorelle Ramonda Ipag non accusa il colpo e si porta 4-1. Trevisan ben piazzata a muro blocca Piani (6-4). Trento porta la situazione in parità sul 7-7, ribaltando poi il risultato portandosi in vantaggio 8-9. Bartolini va a segno a muro (13-12), ma Trento si riporta avanti 14-16. Il set rimane combattuto con Carletti che va a segno in battuta (15-16). Entra Tosi al posto di Trevisan (17-20). Da qui le ospiti sono inarrestabili e chiudono set e partita 20-25.

Carolina Zardo, premiata come miglior giocatrice delle castellane così commenta a fine partita:

“Per noi dopo questa partita rimane un po’ l’amaro in bocca. Potevamo sfruttare qualche situazione in modo migliore, soprattutto quando loro sono andate in difficoltà. Ovviamente Trento rimane una squadra di grandissimo livello, noi potevamo essere un pò più lucide ma niente, ma questa sconfitta niente toglie al bel percorso che stiamo portando avanti e alla serie di partite che abbiamo vinto fino ad ora. Abbiamo tenuto bene in difesa i loro attacchi, nonostante Piani abbia fatto molti punti e sia una giocatrice davvero forte con tantissimi colpi in attacco. Ora andiamo a giocare a Roma e dobbiamo subito tornare ad avere la consapevolezza di potercela fare. Trento è stata per tre anni la mia squadra, ho lasciato li parte del mio cuore e molte amicizie. L’infortunio di Moncada mi ha molto colpita e mi auguro davvero di rivederla al più presto in campo. “

VOLLEY VICENZA 01.12.2019
Sorelle Ramonda – Marsala

 

DA UFFICIO STAMPA DEL

“MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY”

Montecchio Maggiore, 1 dicembre 2019

Il Sorelle Ramonda Ipag batte Marsala e si porta al quinto posto in classifica

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bartolini 8, Tosi 1, Scacchetti, Carletti 14, Trevisan 12, Bovo 5, Battista 11, Zardo (L), Frison, Rosso, Oggioni, Barbiero

SIGEL MARASALA VOLLEY: Vallicelli, Dahlke 11, Mangani 13, Bertaiola 11, Colarusso 5, Caruso 8, Lorenzini (L), Scirè 1, Laragione, Buiatti, Vaccaro, Rettani, Galletti

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCCHIO- SIGEL MARASALA VOLLEY: 3-0 (25-23; 25-20; 25-18).

Arbitri: Giglio A., Piperata G.

Note. Spettatori: 200. Durata set: 32’, 26’, 25’, 1.23’; totale’. Montecchio: battute sbagliate 6, vincenti 4, muri 8. Marsala: battute sbagliate 6, vincenti 0, muri . Ricezione: Montecchio 54%, Marsala 45%. Attacco: Montecchio 33%, Marsala 35%.

Comincia oggi il girono di ritorno del 75 campionato di serie A2 girone B, che vede fronteggiarsi al PalaCollodi di Montecchio Maggiore la Sigel Marsala Volley contro il Sorelle Ramonda Ipag Montecchio Maggiore. La squadra di casa è intenzionata a riscattare il 3-1 subito a Marsala la prima gioirnata di campionato. Paolo Collavini schiera al centro Bertaiola-Caruso, in banda Mangani-Dahlke, palleggiatrice Collarusso con Vallicelli opposta, Lorenzini libero. Alessandro Beltrami si affida come di consueto a Bovo-Bartolini al centro, Trevisan-Battista in banda, Scacchetti-Carletti palleggiatrice-opposta, Zardo libero.

Il match inizia con un servizio out di Mangani che manda in battuta Bovo. Bartolini conquista il terzo punto con una buona combinazione in fast con Scacchetti (3-1). Dopo uno scambio entusiasmante, con grandi difese di Zardo, Battista mette palla a terra (5-4). Il Sorelle Ramonda Ipag allunga 7-4 con un muro di Bovo e sull’8-4 Collavini chiede time-out. Carletti mette a terra una diagonale stretta ed è 11-8. Oggioni arriva in tuffo a difendere un difficile pallone e Trevisan finalizza passando in mezzo al muro avversario (13-10). Le padrone di casa, dopo un breve pareggio, tornano a + 2 e Collavini chiede nuovamente time-out (18-16). Le siciliane si riavvicinano nuovamente (20-18) e Beltrami sospende il gioco. Entra Frison in battuta per Bovo (20-19). Il set torna nuovamente in parità (22-22). Sul 23-22 Rosso entra al posto di Scacchetti. Il set si chiude 25-23 con un attacco di Battista in parallela.

Nel secondo set Carletti mura Dahlke ed è 2-1. La Sigel si porta in vantaggio 2-4, ma le castellane non mollano e si riportano in parità 7-7, con un attacco di Bovo. Battista riconduce in vantaggio il Sorelle Ramonda ipag con un ace (9-8). Sul 10-8 Collavini vuole correre al riparo e chiama time out. Trevisan beffa le avversarie con un pallonetto dietro al muro (12-10) e le padrone di casa allungano ulteriormente sempre con un muro di Trevisan (14-10). Zardo riceve bene e Battista, ben smarcata da Scacchetti, mette palla a terra senza muro (18-12). Sul 21-16 Frison entra in battuta al posto di Bovo. Beltrami effettua il doppio cambio sul 22-17 inserendo Rosso e Tosi. Il parziale si chiude 25-20 con un attacco in rete di Mangani.

Montecchio parte forte nel terzo set (3-1), ma Bertaiola riagguanta la parità 3-3. Battista mette a segno una parallela vincente che vale il 7-6. Il + 2 arriva con un pallonetto di Bartolini e Collavini chiama time out (10-8). La Sigel lotta su ogni pallone e passa in vantaggio 11-12, Ma il Sorelle Ramonda torna avanti 17-14 con un gran muro di Bovo. Battista ottiene il massimo vantaggio del set con un ace (19-14) e Trevisan allunga ancora 22-16 con un buon attacco. Bartolini ottiene il primo match ball e Tosi entra al posto di Carletti in battuta. La partita si chiude con un attacco in parallela da seconda linea di Tosi (25-18).

Cosi commenta coach Beltrami a fine gara:

 “La vittoria è importante, ma a volte continuo ad arrabbiarmi perché pare che a volte siamo un po’ inconcludenti. Facciamo esageratamente fatica perché pensiamo ancora troppo ad esprimere un bel gioco invece che renderlo semplicemente efficace. Credo che stiamo migliorando sempre di più, ma rimaniamo troppo poco scaltri: gli avversari con poco ci mettono sempre in difficoltà. Detto questo sono ovviamente felice e credo che le ragazze siano state davvero brave. Stiamo lavorando su cose molto difficili, come gestire colpi alti e lunghi in attacco, e oggi credo che si sia visto. Nelle ultime tre partite abbiamo fatto sette punti su nove e quindi mi reputo molto soddisfatto. Ora ci aspettano Mondovì e Macerata fuori casa e certo le prossime settimane di lavoro non saranno semplici, però penso sia stiamo facendo bene il nostro percorso a livello di risultati, sia a livello di crescita di squadra e anche personale stiamo facendo molto bene. Sono felice che sia rientrata anche Tosi, che sta lavorando molto dopo l’infortunio e sta recuperando, e che abbia siglato l’ultimo punto.

VOLLEY VICENZA 17.11.2019
Sorelle Ramonda – Futura

 

DA UFFICIO STAMPA DEL

“MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY”

Montecchio Maggiore, 17 novembre 2019

Il Sorelle Ramonda Ipag porta a casa tre punti d’oro

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCCHIO – FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO 3-1 (25-19, 18-25, 25-23, 27-25).

FUTURA VOLLEY GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Veneriano 11, Danielli, Cialfi 5, Peruzzo, Latham 20, Cicolini, Sartori 12, Pistolesi 10, Pinto 11, Gallizioli, Grippo, Garzonio, Zingaro 1

Allenatore: Lucchini Matteo

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bartolini 8, Scacchetti 2, Carletti 24, Trevisan 17, Bovo 4, Battista 12, Zardo (L), Barbiero, Frison 1, Oggioni, Rosso, Tosi

Allenatore: Beltrami Alessandro

Arbitri: Salemi M., Cruccolini B.

Note. Spettatori: 200. Durata set:26’,25’,29’, 32’; 1.52′ totale. Montecchio: battute sbagliate 9, vincenti 3, muri 8. Busto Arsizio: battute sbagliate 7, vincenti 2, muri 18. Ricezione: Montecchio 55%, Busto Arsizio 50%. Attacco: Montecchio 31%, Busto Arsizio 30%.

Il Sorelle Ramonda Ipag Montecchio vince 3-1 una partita difficilissima contro la Futura Volley Giovani Busto Arsizio, dopo quasi due ore di gioco.

Carletti apre le danze con un attacco da zona due ed è subito 1-0. Bovo, dopo un breve vantaggio di Busto Arsizio, riporta la situazione in parità 2-2. Trevisan sigla il +2 (4-2). Le bianco rosse si riportano in vantaggio 5-7 e sul 6-9 per le avversarie Beltrami chiama il suo primo time out. Battista, su alzata in bagher di Zardo, conquista l’ottavo punto (8-10). La Futura Volley rimane saldamente in vantaggio a +3 (11-14) e Beltrami chiama il secondo time out. Carletti accorcia le distanze 15-16 e Bartolini riagguanta il pareggio (16-16). Sul 18-19 entra Frison in battuta ed è 19-19. Le castellane passano in vantaggio con un attacco di Trevisan (20-19) e Frison sigla un ace che vale il +3 (22-19). Con un grande muro Bovo chiude il parziale 25-19.

Reagisce subito la Futura Volley, portandosi in vantaggio 1-5 sul servizio di Latham. Le bianco rosse prendono il largo e sul 5-10 Beltrami interrompe il gioco. Bartolini riconquista il servizio con un muro su Zingaro (6-10), ma la squadra ospite continua a macinare punti e si porta  a + 7 (9-16). Una super combinazione Scacchetti-Battista, che schiaccia sui tre metri, vale l’11-17. Busto Arsizio, dopo un mirabolante recupero di Zingaro in difesa si porta sul 15-20. Entra nuovamente Frison in battuta che però, questa volta, serve out (15-22). Sul 17-22 Beltrami effettua un doppio cambio inserendo Rosso e Tosi. Il set termina 18-25 in favore della Futura Volley.

Il terzo parziale è all’insegna dell’equilibrio (4-4). E’ di Carletti il quinto punto con un attacco da seconda linea (4-5). Arriva il + 2 per il Sorelle Ramonda Ipag con un muro di Bartolini (9-7). Dopo un momentaneo pareggio (10-10) le castellane allungano ancora a + 2 con Trevisan (10-12). Sempre Trevisan sigla un ace (15-12). Sul 18-13 Lucchini chiama time out, ma Montecchio rimane a +5 portandosi 20-15. Sul 21-17 entra Tosi al posto di Trevisan. La Futura Volley pareggia i conti 23-23 ma Battista ferma in un contrasto a muro Cialfi e chiude 25-23.

Nel quarto parziale le due formazioni continuano a lottare punto su punto, ma le avversarie mettono la testa avanti 2-6. Battista, con due attacchi vincenti consecutivi, porta la formazione di casa a -2 (6-8). E’ out la conclusione di Pinto che porta il punteggio in parità (9-9). Oggioni e Zardo difendono ogni pallone mentre Carletti fa suo il tredicesimo punto con un ace (13-12). La squadra ospite ottiene il pareggio (17-17), ma un muro di Carletti sancisce nuovamente il +2 (19-17). Busto Arsizio non molla un pallone ed è nuovamente parità (21-21). Beltrami chiama time out. Sul 22-21 Frison entra al servizio, ma Pistolesi recupera una palla incredibile in difesa ed è 22-22. E’ Carletti che ottiene il primo march ball per Montecchio 24-22. Si va 24-24 con Trevisan che guadagna il vantaggio con un mani e fuori. E’ Battista a chiudere set e partita 27-25.

A fine match Beltrami dichiara soddisfatto:

“Busto Arsizio arrivava carica dalla vittoria con Trento e in campo si è visto perchè ci hanno aggredito subito. Della partita di questa sera, oltre alla vittoria, sono molto contento, perché finalmente siamo riusciti ad accettare di non mostrare un bel gioco, ma di renderlo ugualmente efficace senza perderci d’animo. Siamo riusciti a trovare delle soluzioni di gioco che ci hanno permesso di vincere, nonostante loro ci abbiano messo molto sotto pressione in ricezione e in fase muro-difesa. Se vogliamo puntare a stare nella parte alta della classifica è questo il tipo di gioco che dobbiamo continuare a proporre”.

VOLLEY VICENZA 03.11.2019
Sorelle Ramonda – Acqua e Sapone

 

DA UFFICIO STAMPA DEL

“MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY”

Montecchio Maggiore, 3 novembre 2019

Grande successo da tre punti per il Sorelle Ramonda Ipag contro Roma

Ramonda Ipag Montecchio 3

Acqua&Sapone Roma 0

Parziali: 25-21, 25-18, 25-16

RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bartolini 8, Scacchetti 3, Carletti 15, Trevisan 7, Bovo 4, Battista 19, Zardo (L), Rosso, Barbiero, Oggioni, Tosi, Frison. All. Beltrami.

ACQUA & SAPONE ROMA: Mastrodicasa 6, Balboni 2, Cecconello 7, Quiligotti (L), Liguori 8, Tosi 1, Arciprete 11, Pizzolato, Toliver 10, Pietrelli (L2). Ne. Bucci, De Luca, Varani. All. Micoli.

Arbitri: Mesiano e Laghi

Note. Spettatori: 400. Durata set: 24’, 24’, 22’; totale 1h 10’. Montecchio: battute sbagliate 4, vincenti 6, muri 9. Roma: battute sbagliate 6, vincenti 2, muri 2. Ricezione: Montecchio 62%, Roma 46%. Attacco: Montecchio 46%, Roma 38%.

Grande successo da tre punti per la formazione di casa. Guidato da una scatenata Battista (19 punti per lei), il Ramonda Ipag Montecchio supera agile l’Acqua&Sapone Roma. Rompe subito il ghiaccio Battista con un lungolinea, poi un’invasione del team della capitale vale il 3-1. Ace del capitano Scacchetti e ancora Battista spiazza la ricezione avversaria: 5-2. Arciprete coglie di sorpresa Scacchetti con un attacco (8-5) e Cecconello fa lo stesso con Carletti. Montecchio si mantiene sempre qualche punto avanti tanto che la pipe di Battista – arrivata al termine di un lungo scambio – vale il 13-10 e il time out di coach Micoli. Poco dopo Montecchio accusa un momento di sbandamento e questa volta è l’allenatore castellano a fermare il gioco per parlare alle sue ragazze. L’ace di Carletti è il 18-13. Infine il Ramonda Ipag, guidato da Battista e Trevisan, spinge fino al 25-21.

Nella seconda frazione parte bene il Montecchio che con Battista trova il 5-1, le ospiti accorciano fino al -1. Da qui le castellane provano a riprendere il largo, ma Arciprete e Toliver rendono tutto più difficile, 12-9. Trevisan sigla un bell’ace e Battista le dà man forte, 16-9. Doppio cambio sul 20-10 tra le fila del Montecchio: escono Carletti e Scacchetti ed entrano Rosso e Tosi. Roma di tutta risposta infila un +4. Coach Beltrami chiede il time out e poco dopo i cambi s’invertono con le due titolari di nuovo in campo. Le castellane chiudono senza più guardarsi indietro con un muro di Trevisan su Toliver, 25-18. Caterpillar Montecchio all’inizio del terzo tempo: 10-5 con il gran muro di Bartolini e Carletti. Sul -7 il coach della capitale ferma il tempo, ma Trevisan fa capire chi comanda con un mano fuori che vale il 13-6. La formazione ospite batte out con Cecconello (16-9), Arciprete prova ad accorciare le distanze, -5. Un doppio tocco fischiato al Ramonda Ipag non aiuta, ma Carletti segna il 20-14 e Battista la segue con un ace. Sul 22-15 entra Barbiero al servizio per Bovo. Un attacco di Trevisan e quello out di Arciprete sono il 25-16.

La compagine di coach Beltrami, infatti, asfalta Roma con un secco 3-0. Protagonista indiscussa della serata è stata la banda Valeria Battista, 19 punti per lei:

“Sono molto soddisfatta di com’è andata questa gara perchè siamo riuscite ad esprimere noi stesse e un livello di gioco molto alto – racconta -. Inoltre sono orgogliosa della squadra: abbiamo sfruttato alcuni momenti di crisi delle avversarie a nostro vantaggio ottenendo tre punti importanti per la classifica. Adesso ci aspetta Ravenna, un team valido; lavoreremo per non tornare a casa a mani vuote”. D’accordo con lei anche le compagne di squadra Francesca Trevisan e Laura Bovo: “Abbiamo fatto il nostro gioco con serenità e calma; anche nei momenti in cui qualcosa non veniva riuscivamo a rimediare con la giusta tranquillità. Eravamo reduci da due trasferte: un successo a Torino e una sconfitta a Trento. Contro l’Acqua&Sapone difesa e attacco sono funzionati, siamo entrate in campo con la giusta grinta, consapevoli del lavoro fatto in questi pochi giorni. In trasferta a Ravenna non sarà facile, ma noi ce la metteremo tutta per bissare il risultato positivo”.

Soddisfatta di questo successo anche la presidente del club castellano, Carla Burato:

“Grande soddisfazione perchè, dopo il difficile match contro Trento dove le ragazze sono rientrate con una sconfitta da smaltire, portare a casa una vittoria così bella fa bene – commenta il vertice della società castellana -. Ho visto condurre la partita con estrema precisione, non potevamo sperare di meglio”. Infine la parola passa a coach Beltrami: “A me piace l’idea di una pallavolo semplice, ma esuberante. Questo è realizzabile anche grazie alla nostra palleggiatrice e capitana Chiara Scacchetti, che lavora sulla velocità e sulla fantasia tattica. Però il tutto va fatto nel limite del decente: certe volte usavamo l’esuberanza per uscire dai problemi, invece in quel caso va ricercata la precisione. Con Roma sono contento soprattutto della fase d’attacco. Infine non va dimenticato che per quasi un mese ci siamo allenati con solo quattro attaccanti: Federica Carletti, Valeria Battista, Francesca Trevisan e Giada Barbiero, quando è arrivata. Questo comportava che non lavorassimo mai la seconda linea, mancavano dei pezzi ed è stato un problema. E si nota anche ora perchè ci blocchiamo in alcuni momenti. Dunque fare nove punti, di cui sei nell’ultima settimana con due dirette rivali al nostro livello, credo che non sia un risultato scontato”.

Il prossimo appuntamento è dunque fissato per domenica, alle 17, in casa del Conad Olimpia Teodora Ravenna vittorioso per 3-1 su Busto Arsizio.