VOLLEY VICENZA 20.12.2020
Sorelle Ramonda Ipag – Olimpia Teodora Ravenna_0-3

 

DA UFFICIO STAMPA DEL
"MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY"

Montecchio Maggiore, 20 dicembre 2020

Ultima partita in casa del 2020 per le ragazze del S.lle Ramonda-Ipag contro la forte formazione dell’Olimpia Teodora Ravenna attualmente al quinto posto in classifica.

Montecchio scende in campo con Scacchetti al palleggio e Mangani opposta, Bovo-Bartolini al centro, Cagnin-Battista in banda, Imperiali libero, mentre per Ravenna Morello-Kavalenka, Assirelli-Torcolacci, Guasti-Piva, Rocchi libero.

Bovo apre le ostilità a muro (2-1) e Scacchetti mette giù un pallone di prima intenzione (3-1). Ravenna va a +3 (3-6) con un attacco di Guasti. Montecchio insegue a ruota con Battista che beffa Torcolacci con un mani out (7-8) e Bartolini ferma Kavalenka (8-10). Sul 9-12 coach Simone chiama il primo time out. Mangani trova prima un’ottima parallela vincente di potenza (11-13), quindi beffa le avversarie con un pallonetto dietro il muro (12-13). Sul 13-17 entra Canton per Battista che trova subito il tocco del muro in attacco ed è 15-17. Mister Bendandi interrompe il gioco sul 16-17. Kavalenka martella per il +4 (17-21) e Ravenna chiude la prima frazione di gara 21-25.

Nel secondo parziale parte in vantaggio Montecchio con due muri consecutivi di Bovo (3-1), ma si fa presto recuperare e superare dalla Teodora (3-4). Cagnin trova un buon attacco da seconda linea per il 6-5, ma Ravenna si riporta a +3 ed è subito time out per mister Simone (7-10). Bartolini mette a terra un fast imperiosa (8-10) ma sono ancora le ospiti ad allungare portandosi sul 12-17. Difende bene Montecchio con Imperiali e Cagnin scardina la difesa romagnola con un diagonale stretto (17-20). Le castellane tornano a -1, Bendandi chiama time out (19-20), ma Bartolini al rientro in campo sigla un ace (20-20). Mangani trova una diagonale stretta (22-23) e il set continua in sostanziale parità fino al 25-25 per poi terminare con la vittoria di Ravenna 25-27.

Parte in sostanziale parità il terzo set (2-2) con Montecchio che si porta a +2 con un ace di Bartolini. Sul 5-2 mister Bendandi vuole frenare il tentativo di fuga delle rosso-nere che però non demordono e restano in vantaggio con un primo tempo di Bovo (9-6). Pian piano la formazione ospite recupera lo svantaggio portandosi in parità (12-12). Mangani trova il campo in parallela (15-15) e sul 15-18 Simone chiama time out sperando di cambiare il trend negativo delle sue ragazze. Montecchio non trova le forze per reagire e Ravenna chiude anche il terzo set 20-25.

Commenta così il match coach Simone:

“Ravenna vince meritatamente, mostrando tutta la sua esperienza contro la nostra ingenuità, soprattutto in alcuni fondamentali. Non possiamo più accettare, nonostante la giovane età, di commettere ancora alcuni tipi di errore e quindi da domani bisognerà subito mettere in chiaro alcune cose. Ora abbiamo due trasferte vicinissime, il 28 e il 30 dicembre e quindi ci sarà poco tempo per riposare, a parte il giorno di Natale. Dal 26 dovremo avere la testa a queste due partite per noi decisamente molto importanti per provare a smuovere classifica e morale. Non possiamo più aspettare”.

 

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCCHIO  – OLIMPIA TEODORA RAVENNA 0-3 (21-25; 25-27; 20-25)

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCHIO: Bartolini 10, Scacchetti 3, Battista 3, Mangani 10, Cagnin 5, Imperiali (L), Rosso 0, Canton 1, Bovo 10. Ne. Covino, Monaco, Brandi. All.: Simone.

OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Morello 1, Poggi 0, Piva 18, Assirelli 15, Monaco 1, Torcolacci 6, Guasti 10, Kavalenka 11, Rocchi (L), Bernabé 0. Ne. Giovanna, Grigolo (L2), Guidi. All.: Bendandi. 

 

Arbitri: Selmi M, Piubelli M.

Note: Durata set: 25’, 28’, 24’; totale 1.17’. Montecchio: battute sbagliate 7, vincenti 2, muri 6. Ravenna: battute sbagliate 4, vincenti 15, muri 7. Ricezione: Montecchio 46%, Ravenna 63%. Attacco: Montecchio 37%, Ravenna 48%.

VOLLEY VICENZA 05.12.2020
Sorelle Ramonda Ipag – Omag San Giovanni in Marignano_1-3

 

DA UFFICIO STAMPA DEL
"MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY"

Montecchio Maggiore, 05 dicembre 2020

Le ragazze del S.lle Ramonda-Ipag affrontano sul taraflex di casa la difficile gara contro la forte compagine romagnola della Consolini Volley.

L’Omag schiera Berasi al palleggio con Fiore opposto, Cosi e Ceron al centro, Fedrigo e Conceicao in banda e Bonvicini libero. Montecchio risponde con Scacchetti al palleggio e Covino opposto, Bartolini e Bovo al centro, Cagnin e Battista in posto 4 e Imperiali libero.

Il primo parziale inizia con una situazione di parità, ma Montecchio è in partita con Cagnin che trova una buona parallela (4-3). Due ace consecutivi di Berasi portano avanti la Consolini (5-6). Il tandem Bovo-Covino mura Conceicao per il vantaggio (7-6). L’Omag si porta avanti 8-11 e mister Simone chiama time out. Battista è incisiva con un attacco che passa in mezzo al muro e riconquista la parità (14-14). Bartolini ferma l’attacco avversario con un muro a uno ed è 17-17. San Giovanni in Marignano prova a scappare ma le castellane si rifanno sotto e ritrovando nuovamente la parità 23-23. Ceron chiude il primo set 23-25.

Parte subito forte nella seconda frazione l’Omag (0-3) con le rossonere che inseguono e cercano il pareggio con un ace di Cagnin (2-3). Bartolini mette palla a terra (6-7) e Montecchio trova il riaggancio (8-8) con un attacco di Bovo. Primo vantaggio delle padrone di casa (10-9) ma Peonia, subentrata a Fedrigo, con un ace ribalta la situazione 10-12. Marignano incrementa il vantaggio 12-15 ed è time out per mister Simone. Entra Mangani per Covino che infila il muro di Fiore per il 16-16. Sul 20-21 un pallone vagante per il campo causa un infortunio alla stessa Mangani che è costretta a lasciare il campo lasciando nuovamente il posto a Covino. Un po’ di confusione tra le fila della formazione di casa spinge nuovamente mister Simone a fermare il gioco (20-23). Canton entra per Bovo in battuta (21-23) ma la Consolini si porta a casa anche il secondo parziale 23-25.

E’ Marignano a condurre il gioco anche nel terzo set (1-4) ma Montecchio non demorde ed è 3-4. Allunga ancora San Giovanni (3-6), ma le rossonere riagganciano le avversarie 9-9 per poi passare in vantaggio con un attacco di Covino 10-9. Il S.lle Ramonda-Ipag rimane sempre in partita (16-17), ma Peonia porta la sua formazione a +3 (16-19). Scacchetti mette a segno un ace e mister Saja chiama time out (18-19). Entra Canton in battuta ed è 20-22, ma Marignano chiude set e partita 21-25.

Queste le dichiarazioni di mister Simone a fine gara:

“Continuare a perdere set 23-25 forse non si può più considerare un caso, questo ricalca i nostri limiti e le nostre imperfezioni nel gioco, soprattutto a fine set. Quando l’avversario ti concede di giocare, non bisognerebbe mai perdere l’occasione di proporre il proprio gioco. C’è un grosso rammarico soprattutto guardando i numeri e le statistiche, dove capiamo che la ricezione non è andata bene e da questo ne deriva che il nostro gioco non può andare avanti. Oggi avevamo un’avversaria che batteva molto bene e ovviamente ci hanno messo in difficoltà più del dovuto, pagando quindi tanto. Questa settimana sembrava che ci fossimo allenate molto bene, soprattutto in ricezione, ma poi le cose in partita vanno sempre diversamente. Oggi usciamo dalla partita, come sempre, non avendo la sensazione di aver giocato male, ma purtroppo senza punti, e la rincorsa per la salvezza deve venire anche da questo girone e dai punti che riusciamo a guadagnare ora.”

 

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCCHIO – OMAG S.GIOV. IN MARIGNANO (23-25; 23-25; 21-25)

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCHIO: Scacchetti 1, Battista 11, Mangani 1, Cagnin 11, Imperiali (L), Canton 0, Rosso 0, Covino 6, Bovo 5, Bartolini 7. Ne. Monaco, Brandi. All.: Simone.

OMAG SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: Cosi 4, Peonia 9, Fiore 15, Ceron 7, Conceicao 10, Bonvicini (L1), Berasi 2, Fedrigo 3, Aluigi 0, De Bellis 0, Urbinati 0. Ne. Penna (L2), Spadoni. All.: Saja

Arbitri: Cecconato L. e Giardini M.

Note: Durata set: 25’, 28’, 25’; totale 1.18’. Montecchio: battute sbagliate 5, vincenti 6, muri 4. Marignano: battute sbagliate 11, vincenti 6, muri 7. Ricezione: Montecchio 29%, Marignano 41%. Attacco: Montecchio 30%, Marignano 35%.

VOLLEY VICENZA 22.11.2020
Sorelle Ramonda Ipag – Megabox Vallefoglia_0-3

 

DA UFFICIO STAMPA DEL
"MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY"

Montecchio Maggiore, 22 novembre 2020

Ritorna in campo dopo il turno di riposo e due settimane di stop forzato il S.lle Ramonda-Ipag contro la compagine del Megabox Vallefoglia dell’ex Alice Pamio e dell’esperta Lucia Bacchi.

Il match inizia con un minuto di silenzio per Loreno Bressan, recentemente scomparso e che ha lasciato un vuoto incolmabile tra le fila di Montecchio.

Parte bene il S.lle Ramonda-Ipag con un primo tempo di Bovo, al suo rientro in campo dopo l’infortunio alla mano, ma la Megabox fa valere subito la sua esperienza portandosi 3-7. Risolve Battista con un attacco lungo (4-7) e poi con un ace (5-7). Le avversarie allungano ancora ma Mangani accorcia a -2 (8-10). Coach Simone interrompe il gioco sull’8-13 ed è Scacchetti che risolve la situazione (10-15). Il mister rosso nero è costretto a chiamare un secondo time out per riorganizzare il gioco delle sue ragazze (12-19) e subito Brandi trova un varco nel muro avversario (13-19). Il Vallefoglia porta a casa il primo parziale agevolmente 18-25.

E’ vantaggio ospite nel secondo parziale (3-6) ed è time out per Montecchio (4-9). Niente da fare per le rosso nere che non trovano il loro gioco, commettendo troppi errori ed è il secondo time out (5-12). Sul 5-17 entrano Monaco, Covino e Canton per provare a smuovere il risultato ed è finalmente Bovo che ottiene il cambio palla (6-17). Un pasticcio difensivo di Montecchio dà il ventiduesimo punto alla Megabox (9-22) che chiude poi il parziale 9-25.

Nel terzo set scende in campo nuovamente la formazione titolare e subito Mangani mette palla a terra (1-0). Recuperano le avversarie (3-6), ma Montecchio accorcia (5-8). Mangani trova la diagonale vincente da zona uno (8-10). E’ nuovamente +5 per la Megabox (10-15) ma Brandi ferma l’attacco avversario (12-15). Con le ultime energie Montecchio prova a rientrare nel match con Bovo che mura Kramer (15-17). Cagnin sfiora le dita del muro ed è 16-19. Sul 18-21 entra al servizio Canton e sul 20-22 entra anche Covino sempre in battuta. Sul 20-23 mister Simone chiama time out, e il S.lle Ramonda-Ipag reagisce portandosi 23-24, ma sono le avversarie che hanno la meglio con il punto della ex Pamio che chiude 23-25.

Commenta così la gara il presidente Carla Burato:
“Oggi siamo rientrate in campo dopo un fermo lungo di tre settimane, prima per il turno di riposo, e poi per due casi di positività. Le ragazze sono state in isolamento e quindi hanno ripreso gli allenamenti solo a metà settimana. Il risultato ovviamente ci penalizza, anche se nel terzo set si è vista in campo una squadra un po’ più amalgamata e con dei ritmi di gioco che assomigliano a quelli visti primi delle interruzioni. Sicuramente spiace questo fermo che ci ha penalizzato in queste settimane, perché prima dello stop forzato avevamo preso un buon ritmo e si cominciavano a vedere cose buone in campo. Ora bisogna tornare a lavorare, riprendendo gli allenamenti in maniera serrata e soprattutto riportare la concentrazione in campo.”

 

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCCHIO – MEGABOX VALLEFOGLIA 0-3 (18-25; 9-25; 23-25)

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCHIO: Bovo 7, Scacchetti 1, Battista 5, Mangani 5, Cagnin 6, Monaco 0, Imperiali (L), Brandi 8, Covino 0, Rosso 0, Canton 0. All.: Simone.

MEGABOX VALLEFOGLIA: Bresciani (L), Bacchi 10, Kramer 12, Costagli 12, Balboni 1, Colzi 11, Pamio 15, Stafoggia 0. N.e.: Bertaiola, Durante, Ricci, Saccomani. All.: Bonafede. 

 

Arbitri: Serafin D. e Sorgato F.

Note: Durata set: 21’, 18’, 25’; totale 1.04’. Montecchio: battute sbagliate 2, vincenti 1, muri 6. Vallefoglia: battute sbagliate 8, vincenti 1, muri 14. Ricezione: Montecchio 48%, Vallefoglia 57%. Attacco: Montecchio 27%, Vallefoglia 49%.

VOLLEY VICENZA 14.10.2020
Sorelle Ramonda Ipag – Volley Soverato_0-3


DA UFFICIO STAMPA DEL

"MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY"

Montecchio Maggiore, 14 ottobre 2020

A caccia della prima vittoria in campionato per invertire la tendenza, oggi le ragazze del S.lle Ramonda-Ipag affrontano il Volley Soverato con due vittorie e cinque punti all’attivo.

 

Montecchio scende in campo con Scacchetti-Mangani, Cagnin-Battista, Brandi-Bartolini, Imperiali libero, mentre Soverato schiera Bortoli-Shields, Lotti-Mason, Riparbelli-Meli, Barbagallo libero.

Parte all’insegna dell’equilibrio il primo parziale (4-4) fino al primo allungo di Soverato con un ace di Riparbelli (4-6). Bartolini attacca un pallone di prima intenzione dopo un’ottima battuta di Mangani ed è ancora parità (6-6). Sul 7-10 mister Simone chiama il suo primo time out che però non dà i suoi frutti portando le ospiti al massimo vantaggio (9-13). Doppio cambio sul 14-18 con Rosso e Canton che entrano per Scacchetti e Bartolini, mentre sul 15-22 entra Covino per Mangani. Brandi chiude bene una palla a muro (17-22) ma il primo set si conclude a favore di Soverato 17-25 con un pallonetto dietro il muro di Riparbelli.

E’ di Mangani il primo punto del secondo set e Brandi e Cagnin raddoppiano subito con un muro (2-0). Nuovo vantaggio Soverato (4-7) ma le castellane provano a rimanere in scia con un attacco di Battista (6-9). Mister Simone stoppa il gioco sul 9-14 e Scacchetti beffa le avversarie con un pallonetto di seconda intenzione (10-15). Va a + 8 Soverato (12-20) ma Bartolini non ci sta e fa suo il tredicesimo punto (13-20). Canton entra al servizio per Bartolini che però regala direttamente il punto alle ospiti (14-22). Mangani fa un mani e fuori d’esperienza su un pallone molto difficile (16-22) e mister Napolitano chiama time out. Anche la seconda frazione di gara va al Volley Soverato 19-25.

Vanno subito in vantaggio le avversarie (0-2). A segno la fast di Bartolini che conquista il -1 (5-6) e Cagnin tira una bordata in parallela che vale la parità (6-6). E’ Brandi ad ottenere il primo punto di vantaggio per Montecchio (10-9), ma Soverato riconquista il sorpasso (13-17) e continuano a macinare punti fino al 15-20. Cagnin trova un mani out e mister Napolitano ferma il gioco (16-20). Dopo un errore in ricezione coach Simone chiama time out (16-22), ma il match si conclude 0-3 per il Volley Soverato (20-25).

Commenta amareggiato la gara mister Simone:

“Continuano le prestazioni che non centrano nulla con quello che riusciamo a fare durante la settimana in allenamento e questo deve portare a riflettere sia me che le ragazze perché evidentemente c’è qualcosa che ci blocca. Per come le vedo allenarsi durante tutta la settimana non riesco davvero ad aspettarmi le prestazioni che poi escono durante la partita. Sicuramente in questo momento la fiducia manca e la paura di perdere la sta facendo un po’ da padrona. Siamo partite vincendo due set la prima gara di campionato e poi s’è spenta la luce e non abbiamo più vinto e questo certo è un grosso problema”.

 

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCCHIO – VOLLEY SOVERATO: 0-3 (17-25; 19-25; 20-25)

S.LLE RAMONDA-IPAG MONTECCHIO: Bartolini 9, Scacchetti 1, Battista 8, Mangani 8, Cagnin 11, Monaco 0, Imperiali (L), Brandi 4, Canton 0, Rosso 0, Covino 2. Ne. Bovo.  All.: Simone.

 

VOLLEY SOVERATO: Mason 11, Lotti 6, Cipriani 0, Shiels 11, Barbagallo (L), Riparbelli 12, Bortoli 7, Bianchini 0, Meli 10. Ne. Ferrario (L2), Piacentini, Salimbeni, Nardelli. All.: Napolitano.

Arbitri: Sabia E. e Giglio A.

Note: Durata set: 24’, 24’, 25’; totale 1.13’. Montecchio: battute sbagliate 8, vincenti 0, muri 4. Soverato: battute sbagliate 7, vincenti 4, muri 8. Ricezione: Montecchio 27%, Soverato 57%. Attacco: Montecchio 30%, Soverato 40%. 

VOLLEY VICENZA 05.03.2020
Sorelle Ramonda – Sassuolo 1-3

 

DA UFFICIO STAMPA DEL

“MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY”

Montecchio Maggiore, 5 marzo 2020

Sorelle Ramonda Ipag: lascia tre punti a Sassuolo

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO – GREEN WARRIORS SASSUOLO 1-3 (25-22, 23-25, 19-25, 19-25)

SORELLE RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Scacchetti 4, Carletti 14, Battista 6, Trevisan 10, Bovo 4, Bartolini 7, Zardo (L), Oggioni, Frison 3, Tosi 4, Rosso, Barbiero. All. Alessandro Beltrami.

GREEN WARRIORS SASSUOLO: Scognamillo (L), Falcone, Malual Adhuoljok Jhon 3, Zojzi, 4 Fucka, Ghezzi 1, Garzaro 14, Cvetnic 30, Mambelli 15, Fava 6, Pasquino, Galletti 4. All. Enrico Barbolini

ARBITRI: Cecconato L.- Sessolo M.

NOTE – Spettatori 0. Green Warriors Sassuolo: 7 Ace, 11 Battute sbagliate, 8 Muri; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio: 4 Ace, 6 Battute sbagliate, 11 Muri.

In un’atmosfera surreale si è giocata oggi il recupero della quarta giornata della Pool Salvezza tra Sorelle Ramonda Ipag e Green Warriors Sassuolo. Senza il supporto del proprio pubblico (la partita è stata giocata a porte chiuse per l’attuale crisi sanitaria) le castellane perdono per 3-1 contro il fanalino di coda.

Inizia Battista in battuta ed è subito punto Montecchio con un muro di Bovo. Dopo un primo sprint delle padrone di casa, le avversarie si riportano in parità con un ace di Cvetnic (8-8). E’ Battista con un attacco lungo da posto quattro che riporta la sua formazione nuovamente in vantaggio (11-9). Sul 13-10 coach Barbolini chiama time out. Trevisan sigla il + 4 Sorelle Ramonda Ipag (16-12) e Bartolini stampa un muro su Fava per il diciannovesimo punto (19-16). Frison entra in battuta e le avversarie si riportano sotto 20-19 con un attacco da seconda linea di Cvetnic, che costringe Beltrami a chiamare time out. Si gioca punto a punto ma Bartolini chiude il set 25-21 con un primo tempo.

Parte bene Montecchio (3-1) con una schiacciata di Trevisan e sul 4-1 coach Barbolini richiama le sue ragazze. Dilaga senza problemi il Sorelle Ramonda Ipag (8-2) con Zardo e Oggioni che supportano egregiamente la difesa. Carletti sgancia una bomba imprendibile da seconda linea (10-4) e Bovo castiga con una free ball Sassuolo dopo un lunghissimo scambio (15-8). Sul 18-10 entra Tosi al posto di Carletti. Sul 19-13 Bartolini cade male su una caviglia ed è costretta a lasciare il campo, sostituita da Frison. Bovo ferma nuovamente i potenti attacchi di Cvetnic (21-15), ma le avversarie cercano la rimonta arrivando a pareggiare 21-21. Beltrami a questo punto è costretto a chiedere time out, ma la situazione non migliora tanto che Sassuolo si porta a +2 (21-23). Il set termina a favore del Green Warriors Sassuolo 23-25.

Il terzo set è all’insegna della parità (5-5) con il Sorelle Ramonda Ipag che sembra patire le avversarie andando sotto 5-7. Carletti riporta la situazione in parità (8-8). Frison è vincente al centro (10-10), ma Sassuolo mette nuovamente la testa avanti ed è time out per Beltrami. E’ Scacchetti con un ace che riporta il punteggio in parità (15-15). Sul 18-18 entra Barbiero al posto di Scacchetti per alzare il muro e Beltrami chiama la sua seconda sospensione sul 18-20. Il Sorelle Ramonda Ipag fatica a reagire e il parziale si chiude 19-25 per Sassuolo.

E’ subito 2-0 con un muro di Frison, ma le avversarie recuperano subito lo svantaggio e si portano 2-3. Sul 4-7 Beltrami inserisce Tosi per Battista e subito dopo chiama time out. Le avversarie macinano punti senza resistenza da parte delle castellane che si trovano sotto di sette lunghezze (9-16). Tosi mette fine a una serie positiva di Sassuolo (10-19). Il Sorelle Ramonda Ipag prova a reagire (14-19) ed è la volta di Barbolini di interrompere il gioco. Si chiude, dopo un ultimo impeto d’orgoglio delle padrone di casa, il set 19-25 per Sassuolo.

A fine match così commenta Alessandro Beltrami:

“Non abbiamo giocato una buona partita. Molte ragazze si sono allenate a rango ridotto in queste settimane, causa alcuni piccoli infortuni. Abbiamo certamente dei problemi fisici, ma altrettanto siamo consapevoli che ci dobbiamo fare i conti. Fino a metà del secondo set, poco dopo l’infortunio occorso a Bartolini, abbiamo giocato abbastanza bene, facendo anche di necessità virtù, ma poi c’è stato il tracollo che non so nemmeno ben commentare. Lavoriamo su alcuni concetti da tutto l’anno e, fino ad ora, le formazioni che ci hanno battuto, hanno sempre puntato molto sulla loro grinta aggredendoci, facendoci perdere alcune sicurezze e infine colpendo un “animale ferito”. Gli altri riescono spesso ad adottare soluzioni furbe, mentre noi vogliamo sempre risultare belle da vedere, cercando soluzioni complicate, ma che non portano il risultato sperato. Da un lato capisco la nostra inesperienza, dall’altro però siamo a marzo e alcune cose le dovremmo già aver acquisite. Non riusciamo ad essere costanti, alterniamo partite in cui riusciamo ad essere ciniche e ad affrontare le difficoltà che ci si presentano, con altre in cui ci facciamo atterrire e giochiamo senza entusiasmo. Ci sono ancora sette partite da giocare e ciò che dobbiamo fare è continuare a lavorare sul nostro potenziale”.

VOLLEY VICENZA 26.12.2019
Sorelle Ramonda – Delta Informatica

 

DA UFFICIO STAMPA DEL

“MONTECCHIO SORELLE RAMONDA IPAG VOLLEY”

Montecchio Maggiore, 26 dicembre 2019

Al Pala Ferroli di San Bonifacio, il Sorelle Ramonda Ipag sconfitto 1-3 dal Trentino Rosa

Ramonda Ipag Montecchio 1

Delta Informatica Trentino 3

RAMONDA IPAG MONTECCHIO: Bartolini 10, Scacchetti 4, Carletti 26, Trevisan 14, Bovo 4, Battista 11, Zardo (L), Oggioni, Frison, Tosi, Barbiero. Ne. Rosso. All. Beltrami.

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Piani 30,  Cosi, Moro (L), Fondriest 12, D’Odorico 8, Barbolini 4, Moncada, Furlan 11, Melli 14, Berasi. Ne. Giometti, Vianello (L2). All. Bertini.

Arbitri: Cecconato e Clemente

Parziali: 23-25, 25-23, 24-26, 20-25

Note. Spettatori: 950. Impianto: PalaFerroli. Durata set: 32’, 28’, 30’, 26’; totale 1h 56’. Montecchio: battute sbagliate 6, vincenti 4, muri 14. Trentino: battute sbagliate 8, vincenti 5, muri 10. Ricezione: Montecchio 46%, Trentino 54%. Attacco: Montecchio 27%, Trentino 33%.

Il Sorelle Ramonda Ipag Montecchio Maggiore perde 1-3 la sfida contro le prime della classe del Trentino, alla prima uscita nella bella cornice del Pala Ferroli di San Bonifacio. Coach Bertini mette in campo, Melli-D’Odorico schiacciatrici, Fondriest-Furlan al centro, Piani-Moncada opposta-palleggiatrice, Moro libero, mentre Alessandro Beltrami schiera Bovo-Bartolini al centro, Trevisan-Battista in banda, Scacchetti-Carletti palleggiatrice-opposta, Zardo libero.

Comincia fortissimo il Trentino Rosa che si porta in vantaggio 2-4. Un attacco in fast di Bartolini accorcia le distanze a -1 (4-5), ma sul 4-6 Beltrami chiama il primo time-out. Un muro ben coordinato Bovo-Battista ferma Piani (6-10). Trevisan beffa la difesa avversaria con un pallonetto dietro il muro (9-13). Sul’11-13 Bertini chiama time out, ma pian piano Il Sorelle Ramonda Ipag riprende terreno e si porta sul 13-14. Trento allunga ancora e Beltrami chiama il secondo time out (14-17). E’ Carletti a recuperare il servizio con un attacco da seconda linea (15-18). Sul 19-20 avviene purtroppo un infortunio a Moncada che la costringe ad uscire dal campo, sostituita da Berasi. Il gioco riprende e le castellane raggiungono il pareggio con un ace di Carletti. Entra Frison in battuta sul 23-24 che però sbaglia il servizio e il set si conclude 23-25.

Il Sorelle Ramonda Ipag inanella quattro punti consecutivi, grazie anche alle difese precise di Zardo (4-0) e Bertini interrompe il gioco. Oggioni è su ogni pallone e Carletti ferma con un muro a uno Melli (5-2). Scacchetti vince un grintoso contrasto a muro (7-5). Battista mette palla a terra (10-6) e il sedicesimo punto porta la firma di Carletti (16-11). Sul 18-15 Beltrami ferma il gioco cercando di rallentare l’ascesa di Trento. Carletti chiude 25-23.

Parte all’insegna dell’equilibrio il terzo parziale fino al 4-4 che poi vede però l’allungo di Trento 4-8. Battista accorcia le distanze 7-11 e Carletti mura Barbolini (8-11). Zardo difende un pallone impossibile a una sola mano e Trevisan ferma a muro Piani (12-13). Dopo l’ace di Battista Bertini chiama time out (12-13). Completa la rimonta Bovo con un muro su Barbolini che lascia il posto in campo a D’Odorico. Carletti bombarda da zona due e porta il Sorelle Ramonda Ipag a +3 (16-13). Sul 21-19 entra Giada Barbiero. Il Trentino Rosa riagguanta il pareggio sul 22-22 e chiude poi ai vantaggi 24-26.

Il Sorelle Ramonda Ipag non accusa il colpo e si porta 4-1. Trevisan ben piazzata a muro blocca Piani (6-4). Trento porta la situazione in parità sul 7-7, ribaltando poi il risultato portandosi in vantaggio 8-9. Bartolini va a segno a muro (13-12), ma Trento si riporta avanti 14-16. Il set rimane combattuto con Carletti che va a segno in battuta (15-16). Entra Tosi al posto di Trevisan (17-20). Da qui le ospiti sono inarrestabili e chiudono set e partita 20-25.

Carolina Zardo, premiata come miglior giocatrice delle castellane così commenta a fine partita:

“Per noi dopo questa partita rimane un po’ l’amaro in bocca. Potevamo sfruttare qualche situazione in modo migliore, soprattutto quando loro sono andate in difficoltà. Ovviamente Trento rimane una squadra di grandissimo livello, noi potevamo essere un pò più lucide ma niente, ma questa sconfitta niente toglie al bel percorso che stiamo portando avanti e alla serie di partite che abbiamo vinto fino ad ora. Abbiamo tenuto bene in difesa i loro attacchi, nonostante Piani abbia fatto molti punti e sia una giocatrice davvero forte con tantissimi colpi in attacco. Ora andiamo a giocare a Roma e dobbiamo subito tornare ad avere la consapevolezza di potercela fare. Trento è stata per tre anni la mia squadra, ho lasciato li parte del mio cuore e molte amicizie. L’infortunio di Moncada mi ha molto colpita e mi auguro davvero di rivederla al più presto in campo. “